SLIDING GOALS - LA LEGA SERIE A SBARCA NEI COLLEGE AMERICANI

Lega Serie A e College Life Italia hanno presentato a Roma, nella cornice della American University of Rome, il progetto “Sliding Goals”, l’iniziativa che apre un canale preferenziale per il futuro sportivo e professionale dei giovani calciatori dei Club della Lega Serie A negli Stati Uniti.

“Sliding Goals” permetterà a tanti ragazzi di studiare, laurearsi e giocare a calcionei prestigiosi College Americani, senza smettere di inseguire il sogno di arrivare a calcare i palcoscenici del nostro Campionato.

La Lega Serie A, impegnata in un processo di internazionalizzazione del calcio italiano, vuole conseguire l’obiettivo di supportare la crescita sportiva e professionale dei giovani atleti tesserati in Club della Lega Serie A attraverso collaborazioni con le più importanti realtà sportive e accademiche di tutto il mondo.

College Life Italia da anni rappresenta il punto di riferimento nelle relazioni tra Italia e Stati Uniti nel mondo dello Sport e dell’Istruzione; ha permesso ad oltre 450 giovani ragazzi italiani di ricevere borse di studio sportive per un valore complessivo di 50 milioni di dollari, realizzando così il sogno di molti ragazzi di studiare e giocare a calcio negli USA.

Sliding Goals – commenta l’Amministratore Delegato della Lega Serie A, Luigi De Siervo, – sarà il fiore all’occhiello di un progetto che vedrà la Lega Serie A attivamente presente negli Stati Uniti, con l’apertura di una sede che prossimamente verrà ufficializzata ed una serie di attività che coinvolgeranno prestigiosi College Americani come Harvard University, con un riflesso che porterà benefici al brand Serie A nel mercato americano”.

College Life Italia può ritenersi orgogliosa di aver cambiato la vita a centinaia di ragazzi – le parole del Presidente di College Life Italia, Stefano Radio –. Oggi siamo felici di mettere il nostro know-how a disposizione della Lega Serie A e di tutto il calcio italiano, aiutando i giovani a realizzarsi nella loro vita sportiva e professionale”.

Francesco D’Agostino, coach di una delle più prestigiose università della Ivy League, Harvard University, commenta: “Il sistema collegiale americano permette a giovani talenti di portare avanti, allo stesso tempo, lo studio e la carriera calcistica. Da italo-americano il mio sogno era quello di arrivare ai livelli di Paolo Maldini e Roberto Baggio. Sfortunatamente non sono riuscito a raggiungere quei palcoscenici, ma grazie all’organizzazione accademica USA che mi ha dato la possibilità di laurearmi mentre giocavo, ho trasformato a fine carriera i miei studi nella possibilità di lavorare nel mondo del calcio”.